<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=519691228423476&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Gestione delle emergenze: ridurre l'errore umano si può

Centrali operative di soccorso, servizi di pronto intervento per strutture pubbliche o private, organizzazione di smart city: sono svariati gli ambienti in cui i professionisti della sicurezza possono avere bisogno di supporto per essere più efficienti nella gestione emergenze. Sistemi, in sintesi, in grado di recepire e centralizzare le segnalazioni di incidenti e i dati relativi, di facilitare la risoluzione degli interventi interpellando quanto prima possibile le squadre che serve inviare, oltre che, di monitorare l'attività svolta.


Procedura gestione emergenze, come la tecnologia può migliorarla

Gli ambiti dove è necessario garantire la sicurezza delle persone sono svariati e trasversali, pensiamo alla sanità, alle scuole, ma anche ai grandi centri commerciali o residenziali, a tutto il mondo dell’hospitality e del turismo più in generale, e a quello degli enti amministrativi locali. Tutte queste realtà devono realizzare piani di pronto intervento e munirsi di strumenti adeguati per far fronte in modo efficace alla gestione delle emergenze, spesso dovendo rispettare modalità e tempistiche imposte per legge.

La tecnologia è un alleato fondamentale prima di tutto per raccogliere e smistare velocemente, quasi in tempo reale, le informazioni trasferendole dalla periferia al centro in maniera corretta e puntuale, e poi viceversa.

Un software per la gestione emergenze opportunamente programmato aiuta tra l’altro a identificare quali sono i ruoli più giusti da coinvolgere, inoltre può guidare (per esempio con questionari preimpostati) nella raccolta di tutti gli elementi necessari per valutare la gravità del problema e avere un quadro completo della situazione dove si devono organizzare gli aiuti.


Gestione emergenze: nella sede centrale un unico sistema di riferimento

I sistemi per la gestione emergenze consentono di governare in toto le control room, ovvero sono installati nella sede centrale della struttura da proteggere (o delle varie realtà a essa collegate come nel caso di una smart city) e man mano collegate alle persone sul campo mediante interfaccia semplici e intuitive da utilizzare per essere il più possibili produttivi e precisi nel momento in cui si deve prestare soccorso.

Una volta identificato il livello di priorità dell’emergenza, dalla sede centrale partono gli alert, eventualmente anche in automatico, agli enti da coinvolgere, ove necessario, per esempio, facendo intervenire man mano le forze dell’ordine o gli aiuti ospedalieri oppure aprendo ticket presso tecnici specializzati e così via. Il fine è naturalmente quello di implementare le misure di contrasto al verificarsi di conseguenze negative su persone o cose di un problema, ma anche quello di evitare che vi siano errori umani nella gestione emergenze dovuti alla fretta, alla mancanza di informazioni o, malauguratamente, alla distrazione o all’inefficienza.


Software per la gestione emergenze, i vantaggi

Un applicativo evoluto per la gestione emergenze, capace di governare tutti i canali di comunicazione e i dati da essi prodotti (inclusi quelli derivanti dai sensori IoT), ha il principale vantaggio di avviare un processo di reazione a calamità e incidenti in modo molto rapido, garantendo comunicazione e condivisione dei dati immediate.

Proprio la verifica costante dei dati permette un allineamento dinamico delle attività a seconda di come si stanno evolvendo le procedure di soccorso, rafforzando la collaborazione tra tutte le parti che stanno interagendo per risolvere la problematica.

Inoltre, il fatto di poter sempre avere monitorata la situazione di una smart city, di un sito industriale o altro permette di avere informazioni utili per fare raffronti costanti con la situazione ideale cui si vuole puntare (si pensi, per fare un solo esempio, al traffico) o quanto meno di normalità e per capire quali sono le anomalie, i possibili miglioramenti organizzativi per esempio per rendere più produttivo un impianto in fabbrica eccetera.

È importante ricordare, infatti, che sistemi dotati di tecnologie di intelligenza artificiale avanzate producono report dettagliati che restano nel tempo e supportano i decisori aziendali che vogliano procedere a ottimizzazioni e innovazione di processo.

Non solo, gli stessi dati elaborati dalle macchine, grazie ad algoritmi di machine learning, possono servire per affinare via via gli interventi di risposta per la gestione emergenze, o alcuni aspetti a esse relativi, anche in autonomia da parte dei sistemi.


ai-machine-learning-contact-center

ACS